25 Aprile (R)ESISTENTE. O R A E S E M P R E

Ancora 25 Aprile, ancora l’incontro con la nostra storia e le nostre radici antifasciste. Oggi come ieri avvertiamo la necessità di non dimenticare e di lottare per i valori che hanno mosso, per il bene, la meglio gioventù italiana e del mondo. 

Quest’anno con una marcia in più: anche il nostro comune ha finalmente approvato all’unanimità una mozione per la messa al bando di tutti i simboli e orpelli della vergognosa vicenda fascista. Un passo avanti che la nostra comunità ha deciso di compiere assieme, unita.

Appuntamento dunque alla Romagna e, per chi lo vorrà, al Circolino di Molina per celebrare fra compagni e compagne la festa della Liberazione.

Ora e sempre RESISTENZA!

7 Aprile 2017 – #health4all – La nostra salute non è in vendita!

Il consiglio comunale di S. Giuliano Terme ha approvato all’unanimità una mozione presentata dal nostro gruppo consiliare riguardante l’adesione alla giornata europea di mobilitazione per la difesa della sanità pubblica “Our Health Is Not For Sale” – “La nostra Salute non è in vendita” del prossimo venerdi 7 aprile.
Una presa di posizione che riteniamo molto importante per l’istituzione sangiulianese che, ancora una volta, afferma con forza la centralità del servizio sanitario universale e gratuito previsto anche dalla nostra Costituzione ma fortemente minato da interessi economici di portata internazionale che puntano all’asset strategico della sanità pubblica per espandere i propri domini e margini di profitto.
Le scellerate scelte in campo politico che hanno permesso alla sanità ed alla diagnostica private di proliferare e di competere in termini di costo coi ticket e con i servizi pubblici sono sotto gli occhi di tutte e tutti.
Molto meno lo sono i costi occulti che il cittadino si trova comunque a sostenere; il progressivo indebolimento del Pubblico in campo sanitario, inteso come contrazione dell’offerta sanitaria agli utenti-cittadini ma anche come deregolamentazione sfrenata in materia di contratti per i dipendenti ospedalieri e sanitari, sono sabbia in un meccanismo che nonostante annose difficoltà ha saputo reggere per decenni il peso della domanda di salute ponendosi in antitesi netta alla deriva mercantilista della salute pubblica di molte realtà occidentali.
A tal proposito l’obbiettivo della campagna europea di azione contro la commercializzazione della salute “La nostra Salute non è in vendita” ha l’obiettivo di:
  • denunciare le misure di austerità in corso e le loro conseguenze sia dirette (lunghe liste di attesa, precarizzazione delle condizioni di lavoro, riduzione dei posti di lavoro), sia indirette (riduzione dell’investimento pubblico con il fine della privatizzazione dello stesso e dell’apertura allo sviluppo delle ASSICURAZIONI PRIVATE;
  • denunciare l’indebolimento della normativa a tutela del sistema sanitario pubblico, con il conseguente ampliamento di un mercato della salute a favore delle multinazionali e del capitale finanziario.

Il coordinamento comunale di Rifondazione Comunista insieme al gruppo consiliare de L’Altra San Giuliano esprime soddisfazione per aver ottenuto il sostegno trasversale e coeso del Consiglio Sangiulianese ed invita la cittadinanza a rendersi protagonista in questa iniziativa europea esponendo una stoffa bianca sulla facciata della propria abitazione e partecipando alla manifestazione venerdi 7 aprile a Firenze insieme al Sindaco ( o a un amministratore) del comune di San Giuliano Terme per testimoniare la centralità e la necessità imprescindibile di salvaguardare il patrimonio Pubblico in tema di Salute, unico riferimento certo per il soddisfacimento dei diritti dei cittadini e delle cittadine sangiulianesi, italiani, europei.